Archivio | lavoro RSS feed for this section

30- Proteggere Italia dalla finanza mondiale

14 Nov

Dobbiamo proteggere il nostro paese dagli attacchi della finanza mondiale (i vari Bilderberg Group, Goldman Sachs …)

Va quindi affermato con fermezza che non siamo servi di nessuno e quindi il valore strategico delle aziende dell’energia, dei trasporti, della difesa deve essere salvaguardato esattamente come è accaduto in Francia in cui il governo ha dichiarato per legge 8 settori industriali decisivi e quindi da sottoporre ad un controllo del Paese. L’Italia non può rinunciare alle aziende pubbliche che devono essere il primo luogo del rilancio di una politica industriale seria. E’ per questo che il nuovo governo, invece di svendere per fare cassa, ha bisogno finalmente di progetti industriali, di risorse dedicate all’impresa e al lavoro, di colpire la speculazione finanziaria e l’evasione, chiedendo agli imprenditori che investono in Italia di farsi portatori di ricerca ed innovazione.

(idea presa da Italia dei Valori)

Annunci

28- Legge iscrizione sindacati secondo Costituzione

12 Nov

Forse non tutti lo sanno ma da legge costituzionale i sindacati dovrebbero essere registrati.

Dopo tutti questi anni ancora non esiste una legge a riguardo, nessun sindacato è registrato e quindi non ha valenza costituzionale.

Art. 39
L’organizzazione sindacale è libera.
Ai sindacati non può essere imposto altro obbligo se non la loro registrazione presso uffici locali o centrali, secondo le norme di legge.
È condizione per la registrazione che gli statuti dei sindacati sanciscano un ordinamento interno a base democratica.
I sindacati registrati hanno personalità giuridica. Possono, rappresentati unitariamente in proporzione dei loro iscritti, stipulare contratti collettivi di lavoro con efficacia obbligatoria per tutti gli appartenenti alle categorie alle quali il contratto si riferisce.

Il vantaggio di registrarli è la possibilità di avere contratti collettivi nazionali per categorie di lavoratori come fonte del diritto, quindi niente più sfruttamenti illegali

27- Tasse sul lavoro

12 Nov

Dimezzamento tasse sul lavoro, la tassazione sui lavoratori e quindi le imprese è veramente troppo alta, incentiva lavoro nero e precario.

23- Lotta evasione

12 Nov

Durissima lotta all’evasione fiscale con diversi strumenti

  • Movimentazione contanti limite diminuito a 1000€
  • potenziamento agenzia delle entrate, anche di personale, per effettuare un controllo a tappeto, su tutto il territorio nazionale seguendo l’esempio americano
  • Sanzioni più severe per gli evasori, recupero completo evasione e in casi gravi anche sanzioni penali
  • Eliminazione equitalia, c’è già l’agenzia delle entrate

(avendo dimezzato nelle altre proposte la tassazione sul lavoro e la tassazione massima, non sussite più una causa giustificabile all’evasione)

 

17- Riforma istruzione

12 Nov

Aumento dei fondi destinati a scuola pubblica, università e alle borse di studio

Non credo necessario spiegare i vantaggi di avere un’istruzione migliore e riparare ai danni della Gelmini

Apprendistato universitario e inserimento nel mondo del lavoro prendendo come esempio la Germania, basta a laureati che non hanno mai visto il mondo del lavoro.

16- Azzeramento digital-divide

12 Nov

Internet a tutti, come diritto, più difficilmente censurabile, se necessario aggiunto ai diritti costituzionali.

Azzaramento digital-divide, accertato aumento del Pil con studi internazionali

Accertato inoltre come questo aumenti occupazione

Alta velocità come il resto dei paesi avanzati (noi per ora non siamo tra questi)

15- Equiparazione compensi dei ricercatori

12 Nov

Aumento dei compensi ai ricercatori, equiparazione stipendio a media europea.

Per bloccare la fuga di cervelli.